Marmellata di albicocche

1 Kg di albicocche ben mature senza il nocciolo
600 gr di zucchero
una stecca di vaniglia (se vi piace)

Snocciolare le albicocche e metterle in un recipiente di vetro, sistemarle facendo uno strato di albicocche ed uno di zucchero, e qua e là i semini di vaniglia (se vi piace , altrimenti potete anche non metterli).
Coprire il recipiente e metterlo  il frigo per una notte.

Il giorno dopo si versa il contenuto del recipiente in una pentola, io l’ho messo nel bimby, e si fa cuocere finchè raggiungerà la consistenza giusta.

Come si può osservare lo zucchero si è tutto sciolo.


Per verificare la consistenza, versare un po’ di marmellata su un piattino, aspettare qualche secondo, inclinare il piattino, Se la marmellata scende a fatica, significa che è pronta.
Ricordatevi che la marmellata raffreddandosi diventa ulteriormente più dura.

Con il Bimby io l’ho cotta a temperatura varoma per 30 minuti  a velocità 2.

Poi l’ho frullata per qualche secondo e l’ho invasata in barattolini da 250 gr sterilizzati.
Ho capovolto i barattolini a testa in giù per far formare il sottovuoto fino a raffreddamento completo.

Composta di melanzane

Ingredienti:

600 g di melanzane

1 kg di zucchero semolato

un’arancia non trattata

100g di pistacchi

cannella in polvere

Preparazione:

– Lavare e asciugare le melanzane, tagliarle  e ridurle a dadini piccoli

– mettere le melanzane tagliate in un contenitore insieme allo zucchero (fare degli strati ,uno di melanzane e un altro di zucchero fino ad esaurimento degi ingredienti)


– coprire il contenitore e metterlo in frigo per tutta la notte.

Il giorno dopo lo zucchero sarà tutto o quasi del tutto sciolto

– versare il tutto in una casseruola e portare ad ebolizione a fuoco basso

– mescolare di tanto in tanto

– aspettare che si formi uno sciroppo

– aggiungere i pistacchi e le albicocche sminuzzati sgrossolanamente

– aggiungere un po’ di cannella

– far cuocere per circa 5 minuti

– versare il succo d’arancio

– far cuocere circa 15 minuti, finchè mettendo un po’ di composta su un piatto inclinato, scenderà molto lentamente. La consistenza da fredda dovrà essere quella del miele, quindi non va fatta asciugare troppo

Versare la composta ancora calda nei vasetti, chiuderli ermeticamente, capovolgerli e farli raffreddare. Dura 5 – 6 mesi.
                 

Ottima per accompagnare carni bollite o formaggi, io la mangio con il pecorino

Vi consiglio di lasciare la composta morbida della consistenza del miele.
Se per caso vi accorgete che la composta è diventata troppo compatta non scoraggiatevi, aggiungete altro succo d’arancia e portare all’ebolizione.

La composta sarà più buona dopo alcuni giorni di riposo.